paolinoimg_0370_sm

OLTRE LE PAROLE

Il Presidente, Il Tesoriere

18 giugno 2013.

Carissimi, dalla Missione di Rushere, un caro saluto.

Abbiamo finito il blocco di 12 appartamenti per gli Insegnanti della Scuola primaria St. Mary's di Rushere.

Cosi possiamo avere gli Insegnanti vicino alla scuola, anche se non hanno elettricità o acqua, ma si arrangiano lo stesso con lampade a kerosene e andando a prendere l'acqua dal pozzo non molto lontano.

Pensate che Costruzioni cosi le abbiamo fatte anche nella scuola di Nyakasharara, ma solo per 6 Insegnanti, nella Scuola di Mitooma, San Giorgio di Rwebigumya, Scuola Primaria di Kawiri.

Ma vi sono molte altre scuole in cui gli Insegnanti si arrangiano in abitazioni di fortuna.

Ad ogni modo,vi sono delle priorità più o meno urgenti, ed io debbo seguire queste.

La collina di Rwebigumya,con l'Ospedale, la Scuola primaria San Giorgio, e la Scuola Superiore.

Sono Istituzioni importanti che esigono personale adatto e capace.

Vista la situazione generale della nostra zona, dobbiamo fare affidamento, per quanto possibile, su personale religioso.

Sia nel campo dell'Istruzione che nel campo sanitario.

Nei miei 50 anni di Africa, c'é da credere che voi ed io ne abbiamo aiutato delle persone a studiare, e tra queste vi sono anche tante persone religiose, specialmente suore.

Le quali sono venute ad aiutarmi qui, nella collina di Rwebigumya, sia nell'Ospedale che nelle scuole, la primaria e la secondaria.

Di fatto, in un tempo non troppo lungo ci aspettiamo una presenza di una ventina di suore.

Dove metterle?

Per il momento avevamo costruito una casa che doveva essere per un Medico. Poi altre due stanze, di cui vi avevo parlato per altre 4 suore. Ora bisogna pensare al futuro e con urgenza.

Attaccato alla casa del dottore, ora occupata dalle suore, vogliamo continuare nella costruzione di un blocco di abitazione per 16 suore, con tutti i servizi necessari (ma forse non ce la farò con i soldi).

Della somma di Euro 10,000 speriamo che mi diano (la banca, al cambio NDR) almeno Scellini 30 Milioni, e andrò molto lontano.

Ma credo che per finire dovrò chiedere un prestito dalla Banca.

Questa opera la considero una priorità assoluta, e di fatto abbiamo già scavato le fondamenta.

Soltanto quando vedrò le suore dentro la loro casa, potrò dormire in pace, perché tutto il lavoro immane che abbiamo fatto in questa collina, brulicante ora di ragazzi, piccoli e grandi, sarà in buone mani, e la popolazione potrà usufruire al meglio dei servizi che queste opere forniranno.

j4608x3456-00046sm

Debbo anche informarvi che non termina il mio lavoro di pensare al futuro di queste opere per formare personale. Vi parlavo dei primi tre Insegnanti di scuola primaria, che vengono dalle nostre Scuole.

Ora ne abbiamo nelle scuole magistrali altri 4 che studiano, ma per i quali spendo di tasse scolastiche scellini 1,600,000 al trimestre.

A settembre vi sarà una ragazza che avete già aiutato ad avere il diploma di Infermiera, che entrerà all'Università a studiare medicina.

E vi sarà la Maria piccola (vedi QUI NDR) che inizierà il Secondo anno dei suoi studi universitari.

Come vedete non ci si ferma.

La mia vita è dedicata alla formazione intellettuale, sociale e morale di questi ragazzi e ragazze, per amore a questo popolo, che è anche la vostra famiglia, visti i sacrifici che state facendo per aiutarli.

Perciò rivolgiamo un pensiero di gratitudine a tutti i nostri benefattori.

A voi dell'Associazione per il vostro tempo prezioso.

Sarò in Italia le prime due settimane di settembre, anche per qualche accertamento medico, dato che in questi ultimi mesi le cose non sono andate bene con la salute.

Un grandissimo abbraccio a tutti

Padre Paolino Tomaino